News‎ > ‎Archivio news‎ > ‎

L'autismo nella scuola dell'infanzia

L'autismo nella scuola dell'infanzia


L’AUTISMO NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA

INVENTARE NELLO SPAZIO, CON L’OGGETTO, CON L’ALTRO

La Fondazione Martin Egge Onlus propone un progetto di formazione e incontro rivolto agli/alle insegnanti della scuola dell’infanzia e a chiunque sia interessato a lavorare con bambini/e di questa fascia d’età. Il progetto è dedicato alla sperimentazione di attività creative che permettano di includere quei/quelle bambini/e “diversi/e” in quanto appartenenti al cosiddetto “spettro autistico”.

In particolare tratteremo dello Spazio dell’accoglienza. Quale spazio esige il bambino autistico? Come può l’operatore accompagnare il bambino nell’esplorazione degli spazi scolastici e aiutarlo a trovare un proprio posto facendosi suo partner?

Ogni bambino/bambina autistico/a, nella sua singolarità, elegge un Oggetto particolare, può essere un pezzo di legno con cui produce un battito, è comunque una passione che va al di là di un semplice interesse. Consideriamo questo “oggetto autistico”, anziché una stereotipia da eliminare, la chiave per aprire uno spiraglio nella chiusura autistica, il punto di partenza a cui associarci con delicatezza. A iniziare da lì, il bambino/la bambina potrà assumere le coordinate spaziali e temporali e acquisire un corpo: si potrà situare nello spazio come corpo attraverso il ritmo che crea anche il tempo. Ognuno potrà sviluppare delle invenzioni che l’operatore sosterrà affinché si possano articolare nella loro complessità e allo stesso tempo lo possano aprire al mondo, all’apprendimento e al legame sociale. Solo attraverso i primi due tempi infatti, che non sono cronologici ma logici sarà infatti possibile interagire con l’Altro.

Nei tre giorni di workshop, dedicati rispettivamente allo Spazio, all’Oggetto e all’Altro, Delfina Donè, musicoterapeuta e musicista, Raffaella Marchiori, psicomotricista, e Roberta Favia, dell’Associazione Teste Fiorite, ci offriranno gli strumenti con i quali potremo sperimentare tutto questo nella pratica. Con Nicola Aloisi, Silvia Cimarelli e Chiara Mangiarotti, psicoterapeuti della Fondazione Martin Egge Onlus, ne ricercheremo ogni volta la cornice teorica attraverso brevi comunicazioni. Con l’anno nuovo, a partire da gennaio, sul sito della Fondazione Martin Egge Onlus potrete trovare maggiori informazioni nelle schede preparate da ogni docente.